Indovina chi? …. come i politici finiscono… nelle carte

Le studentesse di I B SU selezionano immagini di politici noti e meno noti per costruire uno speciale mazzo di carte col quale poter svolgere il gioco dell’Indovina chi?

In questo modo forse nomi e visi di cui si sente spesso parlare saranno più familiari…

carte 2 carte 1

Annunci

Chi era Piersanti Mattarella

Di Sara Furceri
images (1)

Piersanti Mattarella, nato a Castellamare del Golfo il 24 maggio 1935, fratello dell’attuale Presidente della Repubblica Sergio  Mattarella, è stato un politico italiano , assassinato dalla mafia mentre era Presidente della Regione Siciliana.

Studiò a Roma e successivamente si dedicò alla politica militando nella Democrazia Cristiana e avvicinandosi alla corrente politica di Aldo Moro. Fra i suoi ispiratori ci fu Giorgio La Pira.

Il suo impegno politico fu caratterizzato da una dura opposizione al potere mafioso.

Il suo assassinio maturò quale conseguenza della netta posizione che assunse, sollecitato da Pio La Torre, alla Conferenza regionale dell’agricoltura, nei confronti dell’allora assessore.

Infatti La Torre denunciò l’assessorato all’agricoltura come centro della corruzione in ambito regionale, indicando lo stesso Giuseppe Aleppo, allora assessore,  come personaggio colluso.

Mattarella rimarcò la necessità di gestire in modo corretto e legale i contributi agricoli regionali, allora punto sensibile anche nei piani del governo per lo sviluppo del Mezzogiorno.

Le dichiarazioni di Pio La Torre e Piersanti Mattarella attirarono l’attenzione di mafie e poteri criminali.

E difatti Il 6 gennaio del 1980, a Palermo,  in Via della Libertà, mentre Piersanti Mattarella era appena entrato in auto insieme alla sua famiglia, un killer si avvicinò al suo finestrino e lo uccise a colpi di pistola.

Inizialmente fu considerato un attentato terroristico, poiché subito dopo il delitto arrivarono rivendicazioni da parte di un sedicente gruppo neo-fascista.

La sua morte portò nel fratello una forte necessità di giustizia, che sicuramente caratterizzerà il mandato di Sergio Mattarella.