Comici al lavoro sul Presidente Mattarella

A pochi giorni dall’elezione il Presidente Mattarella è già diventato il protagonista di siparietti comici nelle più note trasmissioni televisive nonostante si siano immediatamente evidenziate le sue doti di prudenza e discrezione.

_________________________________________________________________________

Annunci

Un partigiano come Presidente

Il Presidente della Repubblica più amato è stato certamente Sandro Pertini. Gli studenti della I A LES approfondiscono questa importante figura attraverso la visione della trasmissione televisiva ” Il tempo e la storia” a lui dedicata.

E’ un modo per recuperare informazioni su un periodo della storia recente del tutto sconosciuto a dei ragazzi di quindici anni.

Guarda anche tu la puntata

tempo storia pertini2

20150224_100721

20150224_101032

Perseguitato per il suo impegno politico contro la dittatura di Mussolini, nel 1925 fu condannato a otto mesi di carcere, e quindi costretto a un periodo di esilio in Francia per evitare una seconda condanna.

Divenne in seguito una delle personalità di primo piano della Resistenza italiana e fu membro della giunta militare del Comitato di Liberazione Nazionale.

Nell’Italia repubblicana fu eletto deputato all’Assemblea Costituente per i socialisti, quindi senatore nella prima legislatura e deputato in quelle successive.

Fu eletto Presidente della Repubblica Italiana l’8 luglio 1978.

La sua costante presenza nei momenti più importanti della vita pubblica italiana, nelle situazioni piacevoli come nei momenti difficili, è stata probabilmente uno dei motivi della sua grande popolarità. Spesso è stato definito come il “presidente più amato dagli italiani”, ricordato per l’amore verso l’Italia, per il suo carisma, per il suo modo di fare schietto e ironico, per l’onestà, per l’amore verso i bambini (a cui prestava molta attenzione durante le visite giornaliere delle scolaresche al Quirinale) e per aver inaugurato un nuovo modo di rapportarsi con i cittadini, con uno stile diretto e amichevole («amici carissimi, non fate solo domande pertinenti, ma anche impertinenti: io mi chiamo Pertini… »).



Presidente Mattarella: un profilo attraverso le vignette

Sergio Mattarella è nato a Palermo il 23 luglio 1941.
E’ un politico e giurista italiano.
Nel 1967 si iscrisse all’albo degli avvocati nel Foro di Palermo ed esercitò l’avvocatura in un avviato studio legale palermitano specializzato in diritto amministrativo.
Mattarella intraprese inoltre la carriera accademica presso l’Istituto di Diritto Pubblico dell’Università di Palermo, divenendo nel 1965 assistente di Diritto costituzionale, e poi professore associato, insegnando Diritto parlamentare sino al1983, quando fu collocato in aspettativa per il mandato parlamentare
Dal 1983 al 2008 è stato deputato, prima per la Democrazia Cristiana (di cui fu vicesegretario) e poi per il Partito Popolare Italiano, la Margherita e il Partito Democratico. È stato ministro diverse volte.
Nel 2011 è stato eletto giudice costituzionale dal Parlamento in seduta comune.
Il 31 gennaio 2015 Mattarella è stato eletto presidente con 665 voti, poco meno di due terzi dell’assemblea elettiva, prestando giuramento e insediandosi al Quirinale il successivo 3 febbraio.
image
imageimage


FASE 3 – SVILUPPARE – Cosa facciamo?

Nella III A LES si utilizza lo strumento della matrice di valutazione per valutare le modalità di realizzazione dell’attività.

Dopo una vivace discussione, tenendo conto dei criteri dei tempi richiesti, della fattibilità e della efficacia didattica, si stabilisce di organizzare un Toto-candidato al Quirinale con conseguente premiazione del vincitore, il gioco dell’ “Indovina chi?” e una serie di interviste da montare in un video.

Destinatari saranno gli studenti delle prime classi.

Le seconde classi procedono con un autonomo approfondimento curricolare.

Si decide di realizzare questo blog per raccordare tutte le fasi del processo e coinvolgere gli studenti nelle attività di ogni classe.